L’andamento delle richieste di cessione del quinto dello stipendio o della pensione ha registrato negli ultimi anni un crescente successo di pubblico, come confermano le più recenti stime di settore

. Facciamo il punto sulle caratteristiche di questa formula di credito al consumo. La mappa del credito fornita recentemente da dalla stampa specializzata registra prestiti per cessione del quinto pari a un sesto del totale del credito al consumo nel 2018, per un valore di quasi 20 miliardi.

La cessione del quinto è una formula sfruttata ampiamente in Italia a partire dagli anni Cinquanta e quasi sconosciuta nel resto d’Europa, scelta in larga misura dai pensionati ma considerata interessante anche dai lavoratori privati, che vi hanno accesso se possono contare su un contratto a tempo indeterminato. Il reddito deve essere comunque sempre compatibile con l’importo richiesto e la durata del finanziamento, che concorrono a stabilire la rata mensile che verrà prelevata ogni mese alla fonte. Per definizione la rata, fissa per l’intera durata del piano, non potrà essere superiore a 1/5 di quanto percepito, ovvero il 20% delle entrate da stipendio o pensione. La durata del rimborso può estendersi fino a 10 anni, compatibilmente con l’età del richiedente. Viene per questo indicata un’età massima del cliente a fine piano.

Un’assicurazione obbligatoria è parte integrante della formula, per arginare eventuali problemi di insolvenza dovuti all’interruzione dell’attività lavorativa o al decesso del titolare del finanziamento. Per quanto riguarda i tassi di interesse, vengono pubblicati periodicamente dal MEF e dall’INPS i tassi effettivi globali medi e i valori limite relativi all’usur, per consentire una valutazione più consapevole e accurata delle condizioni proposte.

Il successo di questa formula di finanziamento è riconducibile alla maggiore accessibilità nella media dei prestiti personali. Chi può contare su uno stipendio a tempo indeterminato o su una pensione possiede infatti in partenza una garanzia di reddito solida che è condizione fondamentale per velocizzare e aumentare le possibilità di approvazione della richiesta da parte di banche e finanziarie. Una tale garanzia unita all’automatico prelievo alla fonte della rata mensile rendono il prestito per cessione del quinto una chance, a determinate condizioni, anche per cattivi pagatori e protestati