Ottenere un prestito di semplice gestione come la cessione del quinto, ma con importi maggiori?

È possibile grazie a una particolare forma di credito messa a punto negli ultimi anni. Scopriamo insieme che cos’è il prestito con delega di pagamento e quali sono i requisiti aggiornati al 2019. Conosciuto anche con il nome di doppio quinto, il prestito con delega di pagamento consente di accedere a una maggiore liquidità, sfruttando però le modalità caratteristiche della cessione.

Grazie a questa soluzione sarà possibile raddoppiare l’importo finanziabile, arrivando a saldare una cifra pari ai due quinti delle proprie entrate. Entrando maggiormente nel dettaglio, stiamo parlando di un vero e proprio prestito personale che consente però di rimborsare il debito richiesto grazie al rimborso automatico di una somma, che sarà costante per l’intera durata del finanziamento, attraverso pratiche e comode trattenute dirette. Si tratta di un prodotto richiedibile da tutti i dipendenti pubblici, privati e pensionati ed erogabile in breve tempo, una volta che sono stati verificati e soddisfatti i requisiti di ammissibilità.

Va da se che per richiedere importi maggiori, e quindi avere modo di mettere a budget per questo progetto il 40% delle proprie entrate mensili, è indispensabile presentare agli istituti e alle banche anche maggiori garanzie. Oltre all’obbligo per il datore di lavoro di pagare il proprio dipendente regolarmente ogni mese, è importante ricordare che la durata di questo finanziamento non può superare i 10 anni e, in caso di lavoro a tempo determinato, non potrà estendersi oltre la durata del contratto stesso. Come per la cessione del quinto, anche in questo caso il cliente avrà l’obbligo di stipulare una copertura assicurativa vita e rischio impegno, in modo da tutelare l’istituto da eventuale mancato rimborso delle rate a seguito di eventi imprevisti.